Controllo

building automation

Controllo da remoto

Nel passato il cambiamento di un Pc che avesse a bordo un software di supervisione dell’impianto obbligava alla reinstallazione o al riacquisto di una versione del software che si adattasse al nuovo sistema operativo. Tutte le postazioni periferiche dovevano essere dotate di PC locale, con installato un software “client”, pena la possibilità di perdere i dati in caso d’interruzione della connessione con il server centrale. E nella maggior parte dei casi, tutte le modifiche dovevano essere effettuate con l’impianto fuori servizio, con difficoltà organizzative e notevole incremento dei costi di manutenzione.

I nuovi impianti, che necessitano di accurate supervisioni, sono sempre più delocalizzati e sempre più forte diventa l’esigenza di poterne effettuare il controllo da remoto (Telecontrollo).

Essere informati in tempo reale di guasti, allarmi, anomalie, effettuare il comando di utenze, verificarne le ore di funzionamento o intervenire per modificare le fasce orarie di attivazione dell’illuminazione o del controllo climatico è oggi fondamentale.

L’applicazione di questa nuova tecnologia è fondamentale per ottenere le elevate performance della soluzione che proponiamo:
- Un unico Server Centrale che integra un’interfaccia web evoluta;
- Sistema ridondante per evitare la perdita di dati;
- La possibilità di modifiche da remoto con impianti in funzione;
- Collegamento asincrono, che non necessita di una connessione continuamente attiva;
- Dati trasmessi solo al verificarsi di variazioni di stato, al fine di occupare la minor banda possibile;
- Collegamento veloce con diverse tecnologie di comunicazione;
- Le variazioni di stato e gli allarmi sono salvati rispettando l’ordine cronologico di ciascun evento, e marcati con un timestamp allineato automaticamente ai server di riferimento di tempo disponibili su Internet;
- Remotizzazione del controllo per abbattere i costi di manutenzione.

La Telemetria, a differenza dei sistemi tradizionali, si basa sul principio di trasmettere solo i dati necessari quando richiesto, senza il rischio di perdita di informazioni durante il periodo di disconnessione.
Le nostre apparecchiature, trasmettono al server centrale i valori rilevati solo al verificarsi di determinate condizioni. Un esempio di condizione che può determinare l’inizio della trasmissione, è il raggiungimento di un orario o il superamento di una soglia prestabilita dall’operatore. Nel periodo in cui la trasmissione è interrotta, i dati vengono comunque rilevati e registrati su una memoria interna.

Per capire meglio questo processo, si può più banalmente pensare al mondo delle competizioni. Durante una gara di Formula Uno, le auto trasmettono i parametri sensibili solo nel momento di passaggio davanti ai Box. Percorrendo il resto del tracciato, le informazioni vengono rilevate e memorizzate a bordo della stessa auto.

La complessità dei nuovi impianti composti da diversi sistemi ha creato l’esigenza di realizzare tra di essi una integrazione articolata che consenta però di avere una visione generale ma semplice e intuitiva. La nostra soluzione si compone essenzialmente di due realtà collegate tra loro: un innovativo software di supervisione chiamato WEBCON ed i sistemi Bus Duemmegi.

WEBCON è il software centrale di supervisione, installato su di un server dedicato, che integra un’interfaccia web. Per accedere al programma, è sufficiente avere installato un browser web evoluto.

Ogni aggiornamento sul Server è subito disponibile a tutti i Client senza che essi debbano modificare nulla. Tutte le modifiche di primo livello al progetto possono essere effettuate ad impianto in funzione.

WEBCON è basato su una architettura distribuita, dove più sistemi WEBCON in campo comunicano localmente con i sistemi e dispositivi di campo, e trasferiscono gli eventi rilevati al sistema WEBCON centrale, che aggrega i dati e fornisce una interfaccia utente integrata. Inoltre è possibile ridondare e de localizzare più WEBCON centrali. In questa configurazione, ogni WEBCON centrale manterrà lo stato ed il log di tutti gli eventi rilevati dai sistemi periferici.

Si basa su standard aperti HTML5 e Java: è in grado di leggere dati provenienti da qualunque database relazionale dotato di driver JDBC, come Oracle, Microsoft SQL, MySQL, ecc..;



La Certezza di trasmissione dei dati

Ogni WEBCON è dotato di un Hard Disk di grande capacità, in grado di storicizzare permanentemente tutti gli stati, gli eventi e gli allarmi rilevati, con la possibilità comunque di cancellare i dati più vecchi di un periodo di tempo configurabile.

La comunicazione tra WEBCON periferici e centrale è basata sul protocollo HTTPS con chiavi di crittografia a 256 bit, uno standard estremamente diffuso e sicuro.

Il trasferimento dei dati è basato su una gestione a coda così che, nel caso in cui la connessione tra un WEBCON periferico ed il centrale non sia disponibile, i dati vengono accumulati localmente e trasferiti non appena possibile.

WEBCON consente di sviluppare sia sui sistemi periferici che centrali logiche applicative complesse utilizzando il linguaggio di programmazione standard Java.

E’ inoltre possibile personalizzare completamente l’interfaccia utente, creare interface personalizzate per utenti distinti e configurare i diritti di esecuzione di comandi per ciascun utente, sia a livello periferico che centrale.

L’interfaccia utente non è disponibile solo sul sistema centrale: ogni WEBCON periferico può avere una propria interfaccia personalizzata per presentare localmente i dati acquisiti dal campo ed eseguire comandi.

PRODOTTI